Valori nutrizionali del succo d'uva

24.02.2014 22:58

L’uva il frutto simbolo del passaggio dall’estate all’autunno, racchiude nel suo contenuto zuccherino tutto il sole della stagione calda. 

La composizione del succo d'uva è del tutto particolare. Le principali sostanze nutritive vi sono rappresentate in una proporzione analoga a quella del latte materno (Prof. Giorgio Calabrese docente di alimentazione e nutrizione umana, Università Cattolica del S. Cuore Piacenza). 

È molto ricca di zuccheri direttamente assimilabili (glucosio, levulosio, mannosio); contiene inoltre acidi organici, sali minerali (potassio, ferro, fosforo, calcio, manganese, magnesio, iodio, silicio, cloro, arsenico), vitamine A, del gruppo B e C, tannini (nella buccia), polifenoli. Occorre però ricordare che la composizione e il gusto dell’ uva variano molto secondo la zona di produzione, le condizioni climatiche e la varietà.

È adatta, quindi, ad essere consumata con una certa larghezza nelle anemie e nelle convalescenze, in gravidanza e nel periodo dell'allattamento, durante sforzi fisici e psichici; ne traggono inoltre giovamento i sofferenti per dolori artroreomatici, gli ipertesi, gli obesi, gli stitici e tutti coloro che hanno il metabolismo rallentato e "appesantito". L'uva è anche ottima per mantenere giovani e attive tutte le cellule dell'organismo. In più  è indicata in caso di uricemia e gotta, artrite, vene varicose, iperazotemia, malattie della pelle. L’ uva ha proprietà antiossidanti e anticancro, dovute soprattutto al contenuto di polifenoli e di resveratrolo, presente nella buccia dell’ uva nera; ha inoltre proprietà antivirali, grazie al contenuto di acido tannico e di fenolo, in grado di contrastare il virus dell’herpes simplex (applicazioni di succo d’ uva o di mosto sulle labbra affette da herpes ne velocizzano la guarigione).